HomeLavoroRinascita Scott, Cgil: rafforzare tribunale Vibo Valentia

Rinascita Scott, Cgil: rafforzare tribunale Vibo Valentia

“A seguito dei numerosi processi che coinvolgono la Calabria occorre subito rinforzare il personale giudiziario, soprattutto per Tribunale di Vibo Valentia dove si sta celebrando il processo “Rinascita Scott”, unico in Italia per numeri e collocato nell’aula bunker di Lamezia Terme”. Lo affermano in una nota Francesco Grillo, segretario generale della FP CGIL Area Vasta e Sergio Rotella, coordinatore della FP CGIL Giustizia Area Vasta. Che continuano: “La nostra è una regione martoriata dalla criminalità organizzata, con processi di ndrangheta che, a torto o ragione, ci ricordano il maxiprocesso di Palermo degli anni ‘80. Per questo ribadiamo con forza e determinazione che la giustizia nel territorio calabrese è sofferente per mancanza di personale giudiziario. Tuttavia, le assunzioni dei quasi 5.000 assistenti giudiziari, in tutta Italia, hanno parzialmente lenito la cronica carenza di personale, aggravata ancor di più dai continui ed incessanti pensionamenti iniziati con quota 100. In prossimità dell’inaugurazione dell’anno giudiziario del distretto di Catanzaro che si terrà nell’aula bunker di Lamezia Terme, non possiamo che appellarci al presidente della Corte di Appello di Catanzaro affinché, approfittando della presenza del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, chieda il potenziamento del personale amministrativo”.

“In particolare, non possiamo non segnalare le difficoltà, ad oggi riscontrate, in cui versa il Tribunale di Vibo Valentia dove, per l’appunto, si sta celebrando il processo “Rinascita Scott”. Pertanto, la distanza chilometrica, le difficoltà organizzative, il protrarsi fino a sera delle udienze, portano a non considerare più le piante organiche attuali visto i ” Fabbisogni” emergenziali. In questo caso, a nostro parere, sarebbe veramente importante sperimentare la creazione di una vera e propria “cancelleria del processo” con personale esclusivamente dedicato per fare fronte alle numerose incombenze che ne derivano. Pertanto, nel ritenere ottimo il lavoro svolto dai magistrati calabresi, unitamente alle forze dell’ordine, ed esprimendo loro tutto il nostro apprezzamento, sentiamo il dovere di chiedere con forza l’implementazione di nuovo personale amministrativo per l’ufficio di Vibo Valentia”, propongono Grillo e Rotella.

“La conclusione delle procedure concorsuali in atto, che dovranno tenere conto dell’accordo del 26 aprile 2017, il passaggio all’Area successiva dei dipendenti storici in servizio, il concorso a tempo indeterminato per i 616 operatori giudiziari, dovranno rappresentare solo l’inizio di quello che vogliamo definire il piano Marshall di assunzione per la Calabria. Infine- concludono Grillo e Rotella– sta per concludersi la procedura delle mille assunzioni a tempo determinato di operatori giudiziari: auspichiamo che un numero consistente arrivi in Calabria poiché dette assunzioni non incidono sulle attuali piante organiche”. 

No comments

leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: